LAVANDA VERA
Lavandula Angustifolia Mill
Un po’ di botanica
La lavanda Vera è conosciuta anche con il nome di Lavanda officinale, Lavandula Angustifolia Mill. Appartiene alla famiglia delle Lamiaceae (già Labiate). La varietà coltivata nella tenuta di San Sebastiano in Aggius è considerata tra le migliori in termini di qualità e finezza aromatica. E’ una pianta erbacea a fusto molto ramificato con rami sottili e quadrangolari da giovane. La radice è legnosa e molto contorta nella pianta adulta; foglie strette, opposte. Fiori piccoli sistemati a verticillo ed addensati sulla parte terminale a formare una sorta di spiga. Il fiore, di colore azzurro violetto più o meno intenso, è quello tipico delle labiate e cioè formato da un calice tubuloso e corolla con labbro inferiore suddiviso in tre lobi. Il frutto è un achenio. Il periodo della fioritura nel territorio dell’alta Gallura è compreso, in media, tra la fine del mese di giugno e la prima metà del mese di luglio.

Origine - Aggius – Hidcote Blue - Fenotipo coltivato presso la Tenuta di San Sebastiano
Parti utilizzate - Sommità fiorite

Le tecniche di estrazione
Buona parte delle sommità fiorite raccolta a mano e ancora fresca viene sottoposta a distillazione in corrente di vapore perché operazione abbastanza semplice e dalla quale si ottengono due ottimi prodotti:
un olio essenziale ed un idrolato chiamato anche acqua aromatica.
Una parte ulteriore, in relazione alla destinazione commerciale dell’estratto, viene sottoposta all’azione di solventi quali l’alcol etilico, gli oli vegetali, l’esano ed il biossido di carbonio.
Si ottengono, in tal modo, le tinture idroalcoliche, gli alcolati, gli estratti oleosi e le concrete dalle quali, per distillazione, si ottengono le assolute. Queste ultime ricordano perfettamente l’originale profumo dei fiori di lavanda.

Principi attivi
Tra i principali componenti dell’essenza figurano: Linalolo, acetato di linalile levogiro (componente principale), geraniolo, borneolo acetato di bornile, cineolo, canfora, cariofillene, cadinene e numerosi altri componenti.
Altri componenti presenti nella pianta sono flavonoidi tra i quali la luteolina, alcuni triterpeni e tannini.

Ingredienti:
Lavandula Angustifolia Mill flower water. (idrolato di lavanda vera ottenuto per distillazione in corrente di vapore delle sommità fiorite di Lavandula Angustifolia). INCI EU- USA.
Prodotto da agricoltura biologica. Non contiene sostanze aggiunte o conservanti.
Tenere fuori della portata dei bambini. Conservare in luogo fresco. Non disperdere il contenitore nell’ambiente dopo l’uso.

PRODUZIONE

Olio essenziale di lavanda vera
Scheda curata dal Dott. Giuseppe Cioni

 
L'olio essenziale di lavanda vera racchiude, nel suo straordinario bouquet, svariate proprietà salutistiche prevedendone, di conseguenza, una suo utilizzo in numerose formulazioni cosmetiche ed anche officinali.
A differenza della maggior parte degli oli essenziali, quello di lavanda vera può essere utilizzato puro sull’epidermide; si amalgama molto bene con numerosi oli essenziali quali ad esempio le essenze agrumate, il neroli, la rosa, l’iris, la salvia sclarea etc.

Flacone da:
10 ml. - 25 ml. - 50 ml. - 100 ml.

Lotto n. 1407201
Uso esterno

 

Alcuni principi attivi presenti nell’essenza presentano marcata azione spasmolitica e sedativa a livello centrale stimolando alcuni distretti cerebrali responsabili della liberazione di endorfine.
Spiccata, inoltre, l’azione antisettica dei suoi preparati nei confronti di virus e batteri.
Viene utilizzata in numerose formulazioni destinate in particolare per la cura ed il benessere del corpo e della pelle.
Riportiamo alcune applicazioni tra le numerosissime e di ampia conoscenza popolare.
• Come antidolorifico in caso di contusioni, mialgie, dolori reumatici, torcicollo.
• Nel trattamento dell’insonnia o nella difficoltà a prendere sonno a causa di stanchezza eccessiva, nervosismo o situazione di stress emotivo.
• Nell’emicrania.
• In caso di punture di insetti o piccole lesioni della pelle.
• Nelle malattie da raffreddamento come anticatarrale.
• Negli eritemi solari.
• In caso di stress emotivi.
• per la sua azione rilassante aggiunto all’acqua del bagno.
• Come Deodorante per ambienti.
• Per allontanare le pulci od altri parassiti dagli animali domestici.
• Come Anti tarme per cassetti ed armadi.

 

PRODUZIONE

Idrolato di lavanda vera
Scheda curata dal Dott. Giuseppe Cioni

 
L'IDROLATO è l'acqua ottenuta dalla condensazione del vapore che, durante il processo della distillazione nell’attraversare la massa vegetale, si impregna di tutti i principi idrosolubili della pianta ed anche di una modesta quantità di olio essenziale (ca 1%).
Un vero aiuto per la pelle, dimostrando infatti ottime proprietà idratanti, purificanti, lenitive (adatto a tutti i tipi di pelle, anche le più sensibili); L’idrolato è purissimo, analcolico e non contiene ne sostanze conservanti, ne coloranti.

Flacone da:
100 ml. - 200 ml. - 250 ml.

Lotto n. 1407201
Uso esterno
LISTINO PREZZI:
Olio Essenziale
in flaconi di vetro
10 ml
25 ml
50 ml
100 ml
€. 12,00
€. 30,00
€. 60,00
€. 120,00
LISTINO PREZZI:
Idrolato in flaconi PE-HD con vaporizzatore spay
100 ml
200 ml
250 ml
€. 5,00
€. 10,00
€. 12,00
   

ISTRUZIONI PER L’ USO

Due o tre gocce di olio essenziale diluiti in un cucchiaio di buon olio d’oliva o di mandorle dolci per applicazioni sulle parti della pelle dove richiesta un’azione antinfiammatoria o lenitiva.
Una o due gocce di olio essenziale sui polpastrelli degli indici e frizionare dolcemente, con movimento rotatorio sulle tempie in caso di mal di testa, emicrania o dolori nevralgici.
Due o Tre gocce di olio essenziale versati direttamente sul cuscino o su piccolo panno da mettere sotto il cuscino indurranno ad un sonno tranquillo e rilassato nei casi di stanchezza psicofisica.
Cinque o sei gocce od anche più su panno o sacchettino da mettere negli armadi o nei cassetti per allontanare tarme ed altri insetti.
Ideale come olio da aggiungere ai diffusori di essenze profumate per l’ambiente.







Le informazioni ed i consigli presenti in questo sito non devono sostituirsi, in alcun modo, al parere ed alle prescrizioni farmacologiche del medico curante.

ISTRUZIONI PER L’ USO

Applicare sulla pelle servendosi di una garzetta o di un panno o direttamente della bomboletta spray spruzzando sulla parte o parti interessate. Le indicazioni sono le stesse riportate per l’olio essenziale. In aggiunta si citano le applicazioni:
Come antiinfiammatorio negli eritemi solari: bagnare o spruzzare abbondantemente le parti colpite da eritema.
Attenua i fastidi ed il prurito in seguito a punture di insetti: spruzzare sulla parte interessata. Combatte la pediculosi: bagnare il cuoio capelluto con idrolato arricchito di qualche goccia di O.E.
Allontana le pulci o altri parassiti dagli animali domestici: bagnare il pelo dell’animale e frizionare in contropelo.
Ottimo prodotto da lavanderia per la profumazione del bucato da aggiungere nella fase finale del ciclo di lavaggio o come acqua distillata al profumo di lavanda da aggiungere al ferro da stiro.
Le Controindicazioni: Non utilizzare i preparati a base di lavanda nei casi di ipersensibilità conclamata per il prodotto o per uno più componenti presenti nel preparato.
Tossicità – Riconosciuto come non tossico.

Le informazioni ed i consigli presenti in questo sito non devono sostituirsi, in alcun modo, al parere ed alle prescrizioni farmacologiche del medico curante.

BIBLIOGRAFIA
• Nuovo Dizionario di Merceologia e Chimica Applicata – Di Vittorio Villavecchia; Gino Eigenmann. Ulrico HOEPLI Editore
• M. Rossi - Tinture Madri in fitoterapia – Studio Edizioni
• A.D. Atzei O.F.M. – Le piante nella tradizione popolare della Sardegna . Carlo Delfino Editore.
• Manuale delle preparazioni galeniche- Franco Bettiol. Tecniche Nuove
• www.wikipedia.org

www.lcbioessenze.it Email: info@lcbioessenze.it gpleoni@tiscali.it PEC: lcbioessenze@pec.it

L&C BIOESSENZE S.r.l. • Zona insdustriale - Via TARRABAU, 1 • 07020 AGGIUS (OT) • Cell. 320.4315704 • P.Iva:02514960901