MIRTO
Myrtus Communis L.
Un po’ di botanica

Il Myrtus Communis L. Pianta presente in tutte le zone della Sardegna, in alcune di queste la sua diffusione rappresenta l’assetto dominante della cosiddetta macchia mediterranea. Si presenta come arbusto molto cespuglioso, di altezza variabile da circa un metro fino ad assumere il portamento di piccolo albero superando, non di rado, anche i cinque metri. Foglie opposte con picciolo estremamente corto, ovali, acute o lanceolate, a margine intero, provviste di un diffuso apparato ghiandolare (contenente olio essenziale) che conferisce alle stesse un aspetto punteggiato. La pagina superiore presenta colore verde intenso ed aspetto lucido, la pagina inferiore mostra un verde sfuocato. Fiori bianchi, profumati, solitari provvisti di lungo peduncolo. Il frutto è una bacca rotondeggiante od oblunga (in relazione alla varietà), nera o blu-viola a maturazione ma anche verde – bianca contenente un numero variabile di semi di aspetto reniforme.

Origine - Il fenotipo di interesse per l’Azienda vegeta spontaneo nella tenuta di Costa Paradiso.
Parti utilizzate - Foglie, ramoscelli fioriti, bacche a maturazione

Raccolta e tecniche di estrazione
La raccolta delle foglie e dei ramoscelli fioriti viene effettuata nel periodo della fioritura del mirto (mese di giugno); una parte di questi viene essiccata secondo le esigenze del mercato erboristico; altra parte viene destinata al laboratorio di estrazione e distillata in corrente di vapore; si ottengono due ottimi prodotti: un olio essenziale ed un idrolato chiamato anche acqua degli Angeli.

Principi attivi
L’essenza si presenta come liquido incolore, odore caratteristico gradevole che ricorda quello della pianta. Tra i principi attivi presenti nell’essenza si ricordano: numerosi terpeni quali: pinene, canfene, cineolo, nerolo, geraniolo, etc., un sesquiterpene il mirtenolo responsabile dell’odore caratteristico del mirto. Nella pianta, in modo particolare nelle foglie e nei frutti sono presenti inoltre tannini (molto abbondanti nelle bacche), polifenoli nelle foglie ma in modo preponderante nelle bacche, zuccheri ed acidi nella polpa delle bacche, vitamina C nelle foglie.

Ingredienti:

PRODUZIONE

Olio essenziale di myrtus communis L.
Scheda curata dal Dott. Giuseppe Cioni

FOTO

 

L'olio essenziale di mirto presenta svariate proprietà salutistiche prevedendone, di conseguenza, un suo utilizzo in numerose formulazioni cosmetiche ed anche officinali; possiede infatti numerose proprietà quali, ad esempio, antinfiammatorie specie per le vie respiratorie ed urogenitali, espettoranti e balsamiche, vulnerarie, antiossidanti, stomachiche e digestive, leggermente disinfettanti ed antibatteriche. Utilizzato in svariate formulazioni cosmetiche quali ad esempio prodotti per l’igiene del corpo (shampoo, bagnoschiuma, balsami, lozioni), creme rivitalizzanti, lozioni, oli e balsami per capelli, prodotti per la detersione del viso; in profumeria e saponeria per garantire particolari note di testa a colonie, acque da toilette, saponi etc. Molto utilizzato per aromatizzare carni, intingoli ed in modo particolare in liquoreria nella preparazione di liquori e distillati.
Riportiamo alcune applicazioni tra le numerosissime e di ampia conoscenza popolare.

Flacone da:
10 ml. - 25 ml. - 50 ml. - 100

Lotto n. 1507501
Uso esterno

 

 

 

PRODUZIONE

Idrolato di myrtus communis L. 
Scheda curata dal Dott. Giuseppe Cioni
FOTO

 

 

  

L'IDROLATO è l'acqua ottenuta dalla condensazione del vapore che, durante il processo della distillazione nell’attraversare la massa vegetale, si impregna di tutti i principi idrosolubili della pianta ed anche di una modesta quantità di olio essenziale. Un vero aiuto per la pelle, dimostrando infatti ottime proprietà antinfiammatorie, lenitive, vulnerarie ed anche antibatteriche. L’idrolato è purissimo, analcolico e non contiene sostanze conservanti e coloranti.

Flacone da:
100 ml. - 200 ml. - 250 ml.

Lotto n. 1507501
Uso esterno

 

 

LISTINO PREZZI:
Olio Essenziale
in flaconi di vetro
10 ml
25 ml
50 ml
100 ml
€. 20,00
€. 50,00
€. 100,00
€. 200,00
LISTINO PREZZI:
Idrolato in flaconi PE-HD con vaporizzatore spay
100 ml
200 ml
250 ml
€. 10,00
€. 20,00
€. 25,00
   

ISTRUZIONI PER L’ USO

• Come espettorante e balsamico – Aggiungere a trenta millilitri di olio per massaggi (oliva, mandorle dolci, altro), quattro o cinque gocce di olio essenziale di mirto ed eventualmente qualche goccia di olio essenziale di lavanda vera; riscaldare la soluzione così ottenuta a bagnomaria in modo che l’olio risulti tiepido al contatto con la parte del corpo (petto, schiena) nella quale andrà praticata una leggera frizione con il palmo della mano. Utilizzare due o tre millilitri per applicazione. Per la preparazione occorre avere a disposizione, in aggiunta al pentolino per il bagnomaria, una boccetta di vetro scuro provvista di contagocce della capienza di almeno 35 millilitri. Il metodo su riportato mostra i suoi benefici effetti in presenza di forme catarrali accompagnate da abbondante secrezione. Da non utilizzare in caso di tossi secche o prive di secrezione.

Uso cosmetico – Far bollire una piccola quantità di acqua e prelevarne circa duecento millilitri; fare intiepidire ed aggiungervi quattro o cinque gocce di olio essenziale di mirto e due o tre gocce di olio essenziale di pelargonio o due gocce di olio essenziale di rosmarino. Servendosi di una garzetta applicare ripetutamente sul viso in tutti quei casi di pelle grassa, impura od acneica.

Le informazioni ed i consigli presenti in questo sito non devono sostituirsi, in alcun modo, al parere ed alle prescrizioni farmacologiche del medico curante.

ISTRUZIONI PER L’ USO

Applicare sulla pelle servendosi di una garzetta o di un panno o direttamente della bomboletta spray spruzzando sulla parte o parti interessate. Le indicazioni sono le stesse riportate per l’olio essenziale. In aggiunta si citano le applicazioni:
Per uso cosmetico – L’acqua degli Angeli è l’acqua ottenuta dalla distillazione in corrente di vapore dei giovani rami fioriti del mirto; essa presenta un’ottima azione tonica ed astringente per il viso ed in generale per la pelle. Dona al viso sensazione di nuova vitalità, freschezza e colorito.

• Le Controindicazioni: Non utilizzare i preparati a base di mirto nei casi di ipersensibilità conclamata per il prodotto o per uno più componenti presenti nel preparato. Da non utilizzare in gravidanza ed in presenza di patologie di tipo renale ed epatico.

Tossicità – Riconosciuto come non tossico. A dosi eccessive può dar luogo in alcune persone a vertigini, nausea e vomito

Le informazioni ed i consigli presenti in questo sito non devono sostituirsi, in alcun modo, al parere ed alle prescrizioni farmacologiche del medico curante.

BIBLIOGRAFIA
• G.Fenaroli – Le Sostanze Aromatiche Naturali Vol. Primo - Editore Ulrico Hoepli Milano
• A.D. Atzei O.F.M. – Le piante nella tradizione popolare della Sardegna. Carlo Delfino Editore.
• Manuale delle preparazioni galeniche- Franco Bettiol. Tecniche Nuove
• www.wikipedia.org

www.lcbioessenze.it Email: info@lcbioessenze.it gpleoni@tiscali.it PEC: lcbioessenze@pec.it

L&C BIOESSENZE S.r.l. • Zona insdustriale - Via TARRABAU, 1 • 07020 AGGIUS (OT) • Cell. 320.4315704 • P.Iva:02514960901